Smart working: creiamo l’ufficio in casa

smart working

Trovo che lo smart working sia una modalità di lavoro molto flessibile soprattutto per chi come me fa il freelance e si deve autogestire.

Lo smart working non è più una rarità, anzi è sempre più diffuso, infatti lavorare da casa ha numerosi vantaggi, bisogna però rispettare alcune regole e attrezzarsi con gli strumenti giusti altrimenti rischiamo di non saltarci fuori!

Avere uno spazio home office presenta numerosi vantaggi, tra i quali la possibilità di distribuire la mole di lavoro adattandola alle proprie esigenze, evitando a volte lunghi spostamenti e ottimizzando così il tempo a disposizione.

Perché tutto fili liscio, quando si lavora da casa, è bene tener presente anche aspetti spesso sottovalutati e che alla lunga possono compromettere l’efficienza. Distrazioni, impegni e ruoli che finiscono per accavallarsi e mancanza di un confronto immediato con i colleghi possono costituire spesso un limite. 

La parola d’ordine è ORGANIZZAZIONE!

La disorganizzazione lavorativa è una delle maggiori fonti di stress, che alla lunga porta a perdere motivazione e ad accumulare scadenze non rispettate. Come fare dunque per imparare ad organizzarsi meglio? Ecco alcuni semplici suggerimenti pratici:

smart working

Allestisci uno spazio dedicato

Se lavori da casa, organizza un angolo ad hoc con una bella scrivania. Questo ti consentirà di avere una maggiore concentrazione e di poter lasciare sempre la tua postazione da smart working allestita all’occorrenza. Evita di utilizzare come scrivania il tavolo della cucina: ricorda che mentalmente è importante avere un luogo che è unicamente dedicato al lavoro. Da accostare alla scrivania, scegli anche una seduta comoda e funzionale. 

Scegli una scrivania in legno

Il legno è l’essenza perfetta per chi vuole scaldare la propria casa e rendere anche l’angolo studio un piccolo spazio dove sentirsi sempre a casa. Uno stile minimale si sposa bene con qualsiasi ambiente.

Metti in ordine il tuo ambiente di lavoro

Ordinare l’ambiente in cui si vive aiuta ritrovare gli oggetti: in questo modo si trovano più velocemente e ciò lascia tempo per compiere altre operazioni importanti.

Mettere in ordine la propria scrivania, ma anche tenere ben pulito il proprio computer, offre un senso di fiducia che favorisce il diventare più attivi e produttivi.

Stabilisci le priorità

E’ molto importante avere una visione delle attività da fare e decidere quelle che hanno urgenza e più importanza rispetto alle altre.

Dedicare il tempo in cui si è maggiormente produttivi a quelle attività più impegnative e lasciare per i momenti in cui si è un po’ più stanche ad attività meno stressanti, aiuterà ad organizzare meglio le attività in base alle priorità.

Usa un calendario in cui segnare le scadenze

Meglio ricorrere a carta e penna se non ci si sente pronte per gli organizer telematici, oppure sfruttare la tecnologia dei calendari online che in automatico avvisano con degli “alert” per appuntamenti e scadenze.

Fai una lista dei “to do”

Evidenziare gli impegni assolti mano a mano che li si porta a termine: sembra banale ma vedere la lista di impegni che gradualmente si cancella, come ad indicare ‘già fatto!’ aiuta a lavorare con impegno, velocità e puntualità.

ufficio a casa

smart working di Sonia Paladini

Se ti è piaciuto questo articolo metti un bel “Like” e condividi !!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, puoi seguirmi sulle pagine:


Instagram:
 thediaryofsonia

Facebook: Sonia Paladini blog

Twitter: @SoniaPaladini3

Ora puoi tornare alla Home del sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.