La cena stellata appesi a un filo di Madonna di Campiglio

la cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

Immagina …una location esclusiva, un tramonto estivo tra terra e cielo, una Telecabina che diventa un ristorante stellato con un panorama da togliere il fiato, le Dolomiti di Brenta, cornice perfetta per la cena gourmet d’eccellenza firmata dai tre chef 1 stella Michelin di Madonna di Campiglio.

La Pinzolo-Campiglio Express ha ospitato, il 3 agosto scorso, la seconda edizione della Cena Stellata in Telecabina, promossa dalla Pro Loco di Madonna di Campiglio. Le stazioni di Colarin, Patascoss e Plaza si sono trasformate in cucine per i cuochi dei tre ristoranti stellati della località, che hanno presentato un menu ispirato ai sapori e ai profumi del territorio e della montagna come i funghi, i frutti di bosco, il cervo e le erbe spontanee.

Gli oltre 150 posti disponibili ai tavoli del ristorante appeso al filo hanno registrato il “sold out” quasi un mese prima dell’iniziativa e per me poter partecipare è stata un opportunità davvero unica, sia per apprezzare e ammirare un panorama unico al mondo, quello delle Dolomiti di Brentada da dieci anni Patrimonio Naturale dell’Umanità, sia per degustare le ricette raffinate degli chef stellati: Giovanni d’Alitta di “Stube Hermitage”, Sabino Fortunato di “Gallo Cedrone” e Davide Rangoni di “Dolomieu” che si sono uniti in questa cena in quota che ci ha offerto una prospettiva nuova e l’emozionante di ammirare questo magnifico territorio.

Il buffet dell’aperitivo è stato invece preparato da Alfredo Chiocchetti, già chef stellato dello “Scrigno del Duomo” a Trento ed è stata anche l’occasione per degustare i formaggi della razza Rendena (razza autoctona di questa valle) da poco diventati presidio slow-food.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

I tavoli sono stati apparecchiati all’interno delle telecabine ed ospitano fino a quattro coperti. Ma alcune telecabine sono state apparecchiate per due per un tête-à-tête romantico.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio Dolomiti di Brenta

L’antipasto di Giovanni D’Alitta

 Insalata di erbe spontanee e non con tosella fatta in casa, pane Matera e frutti di bosco di Giovanni D’Alitta. Lantipasto è stato servito lungo il primo tratto della cena da Colarin a Patascos in abbinamento ad un Ferrari Maximun Rosé Trentodoc.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

Il primo di Sabino Fortunato

Tortelli al cremoso di sottobosco mantecato al ragù d’oca, soffice di patate, lampone e cioccolato Manjari, di Sabino Fortunato, un trionfo di sapori esaltati dall’eleganza e dalla freschezza del Pietragrande 2017, Trentino Bianco Doc delle Tenute Lunelli.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

Il secondo di Davide Rangoni

Nel tratto che va da Colarin a Plaza, un tratto molto panoramico, Davide Rangoni, ha preparto il Cervo glassato, cagliata alla camomilla, radici e corniole, abbinato alla corposità dello Ziggurat 2015, Montefalco Rosso Doc delle Tenute Lunelli.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

Il dessert

Abbiamo concluso in dolcezza con un morbido dolce nato dalla collaborazione dei tre chef stellati con: Primo Sale leggero, Opalys, asprezza dal bosco alla vaniglia di Tahiti e che abbiamo degustato in abbinamento alle bollicine trentine del Ferrari Maximum Demi-Sec Trentodoc.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

Un evento spettacolare che mi ha regalato emozioni indescrivibili e di assoluta bellezza per gli occhi e il palato immersi nel territorio incantato delle Dolomiti di Brenta e che vi consiglio di provare!

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio

A fine corsa sono stati serviti caffè, digestivo e buffet di dolci mignon e poi foto di rito con i tre chef stellati.

cena stellata in telecabina a Madonna di Campiglio con Sonia Paladini

Per tutte le info e le prossime prenotazioni QUI

Potete avere più info su Madonna di Campiglio e le Dolomiti di Brenta, anche leggendo l’articolo: “Madonna di Campiglio e i colori delle Dolomiti di Brenta” QUI

Se ti è piaciuto l’articolo e lo trovi utile… metti un bel “Like” e condividilo !!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, puoi seguirmi sulle pagine:

Instagram: thediaryofsonia

Facebook: Sonia Paladini blog

Twitter: @SoniaPaladini3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *