Come eliminare il Tartaro con rimedi naturali

Il tartaro è la placca batterica che si accumula e si indurisce sullo smalto dei denti, soprattutto vicino alle gengive, rendendo meno bella la dentatura e il nostro sorriso.

Il motivo principale per cui si forma il tartaro è un’alimentazione eccessivamente acidificante, ricca di zuccheri, alimenti raffinati e grassi dannosi.

Molti credono che la causa principale sia una scorretta igiene dentale, in realtà basterebbe consumare una quantità sufficiente di frutta e verdura crude per sfatare questa credenza, in particolare le mele e le verdure a foglia verde come spinaci, bietole, lattuga, rucola e così via…

La placca batterica non è solo una questione estetica, se non viene prevenuta o trattata, a lungo andare questo accumulo di batteri provoca un’infiammazione delle gengive.

Potete provare questi rimedi naturali come prevenzione e rimedio:

Sciacqui con olio di semi di girasole

Sono un metodo di cura della cultura ayurvedica dell’India, permettono di pulire la dentatura, di trattare problemi orali e di espellere le tossine all’esterno e pulire la bocca in profondità grazie ai loro benefici antibatterici, antifungini e antinfiammatori. In particolare vengono consigliati in caso di problemi gengivali, placca, gengivite, denti scuri e denti deboli.

Sarà sufficiente procurarsi olio di semi di girasole o di olio di sesamo di prima spremitura a freddo, sciacquare per un paio di minuti e procedere con la pulizia quotidiana.

Spazzolare con il carbone attivo di origine vegetale (cocco, legno …)

Eccellente rimedio per sbiancare e pulire i denti, così come per prevenire malattie orali. Potete trovarlo nelle erboristerie o nei negozi di prodotti naturali e sarà sufficiente spazzolare bene i denti con questa polvere per due/tre minuti. Malgrado il colore nero, quando vi sciacquerete i denti con l’acqua li noterete molto più puliti.

Anche il Bicarbonato di sodio può essere molto utile essendo abrasivo, ma attenzione a utilizzarlo in eccesso e tanto meno di frequente. È importante non abusarne perché potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.

Come regola generale, ovviamente è fondamentale seguire una corretta igiene dentale quotidiana:

Lavatevi i denti dopo ogni pasto per almeno due minuti, insistendo bene su tutti i denti e sui molari.

Preferibilmente usate un dentifricio biologico e naturale poiché quelli convenzionali contengono sostanze aggressive per il pH della bocca.

Usate il filo interdentale ogni sera prima di andare a letto per eliminare i residui di cibo tra i denti.

Potete anche usare un collutorio naturale, preparatelo con un infuso di timo e menta o, se siete al mare, con acqua marina diluita in due parti e mezza di acqua naturale.

Ciao e al prossimo consiglio 😉

Potete scaricare il mio libro con un clik in formato digitale sui principali online store italiani: 

“Ho gli anni che dimostro” manuale su uno stile di vita naturale…

.

Se vi è piaciuto l’articolo e lo trovate utile… mettete un bel “Like” e condividetelo !!

Se volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

Facebook: Sonia Paladini blog

Twitter: @SoniaPaladini3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.