Conserva di pomodoro fatta in casa

Passata di pomodoro fatta in casa

La conserva di pomodoro è tra le più preparate da sempre da noi italiani, una tradizione tramandata da generazioni intere. Io ho imparato a farla guardando mia mamma che a sua volta ha imparato da mia nonna!

Il suo largo uso quotidiano ne ha fatto la regina delle conserve, resa ancora più speciale dal suo inconfondibile sapore mediterraneo. Preparare la passata di pomodoro è molto semplice: basta osservare alcune piccole ma importanti regole per una riuscita ottimale in grado di conservare tutto il sapore dei pomodori come appena raccolti.

Per preparare la conserva di passata di pomodoro per tutto l’anno, acquistate pomodori non ammaccati, ma sodi, ben rossi e maturi. Potete scegliere tra i pomodori Ramati, a grappolo,oppure i San Marzano, i Cuore di Bue o i Perini.

Le vostre ricette saranno più buone e sicuramente più genuine …e poi volete mettere la soddisfazione!?

Vi saluto e vi lascio la ricetta facile e semplice 🙂

Conserva di pomodoro fatta in casa

Pomodori e basilico

Pomodori a grappolo

La lista della spesa:

Pomodori misti 2 kg

Basilico q.b.

Come si fa:

Per preparare la passata, iniziate controllando i pomodori uno ad uno, eliminando quelli marci, macchiati o ammaccati. Eliminate i piccioli e lavateli molto bene, quindi tagliateli in quattro parti.

Poneteli in una casseruola e lasciateli appassire a fuoco basso, girandoli di tanto in tanto, finchè si saranno afflosciati e spappolati.

A questo punto passateli con il passaverdura (o con la macchina elettrica apposita).

Se la passata di pomodoro vi sembra della densità giusta, imbottigliatela. Altrimenti fatela addensare sul fuoco fino a raggiungere la  consistenza desiderata.

Nel frattempo sanificate i vasetti facendoli bollire in abbondante acqua per dieci minuti. Mettete all’interno di ogni vasetto sanificato qualche foglia di basilico, quindi versate all’interno dei vasetti la passata di pomodoro aiutandovi con un imbuto, avendo cura di lasciare 2-3 cm di spazio dal bordo del vasetto. Terminate con qualche altra foglia di basilico e chiudete bene i vasetti.

A questo punto mettete i vasetti in una pentola capiente, sistemando sul fondo e tra i vasetti dei canovacci che ne impediranno la rottura durante la cottura. Ricoprite i vasetti di passata di pomodoro di acqua calda, lasciate bollire per 30 minuti dall’inizio del primo bollore.

Lasciateli raffreddare nella loro acqua di cottura e, una volta freddi, asciugateli verificate che il sottovuoto sia stato fatto correttamente: se, premendo il tappo, NON sentirete il “clik clak” il sottovuoto si sarà formato correttamente. In caso contario, potete far bollire nuovamente i barattoli in un tegame capiente per circa 30 minuti, con il tappo rivolto verso l’alto e coperti con acqua fino a metà barattolo. Dopodiché dovrete farli asciugare e raffreddare, sempre capovolti. Riponete la passata di pomodoro in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

La conserva di pomodoro, se il sottovuoto è avvenuto correttamente, può essere conservata al massimo per un anno in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

Conserva di pomodoro

Conserva di pomodoro fatta in casa

Casseruola: illa

Ciao e al prossimo consiglio 😉

Se vi è piaciuto l’articolo e lo trovate utile… mettete un bel “Like” e condividetelo !!

Se volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

Facebook: Sonia Paladini blog

Twitter: @SoniaPaladini3

INSTAGRAMInstagram: thediaryofsonia

Se provi questa ricetta, scatta una foto, usa l’hashtag #soniapaladini e farai parte della mia gallery!

Ti aspetto!  … 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *